Gretacity

  • GRETACITY crea un'identità elettronica alle cose e ai luoghi conferendogli un ruolo attivo attraverso l’utilizzo della rete e degli strumenti ad essa connessi. Questa identità virtuale viene comunicata al sistema dalla presenza di una semplice etichetta elettronica, il QR Code, che non comporta alcun costo di istallazione e manutenzione e, al contempo, è in grado di comunicare con i moderni telefoni cellulari, smartphone e tablet.
  • GRETACITY consente di popolare questo mondo virtuale innanzitutto raccogliendo e “localizzando” tutte quelle informazioni utili che si trovano disperse nel “cloud” di Internet (uffici e contatti con la pubblica amministrazione, fonti di notizie, luoghi di interesse artistico e culturale) ma anche attraverso una serie di applicazioni, specifiche per ogni settore di intervento, eseguibili su qualsiasi tipo di tablet o smartphone senza un aggravio di costi per l’acquisto di attrezzature specifiche, creando una base di dati georeferenziata sulla quale sarà possibile realizzare una serie di servizi oltre a quelli già resi disponibili dalla piattaforma (gestione, manutenzione programmata, segnalazione guasti o interventi straordinari, storico interventi, esportazione dati).
  • Grazie a GRETACITY sarà quindi possibile che un’opera artistica fornisca in maniera immediata informazioni multimediali ad un turista (Video), oppure che un comune cittadino indichi all’ente preposto un problema legato alla manutenzione di infrastrutture pubbliche (pubblica illuminazione, segnaletica stradale,nettezza urbana e raccolta differenziata, cartellonistica pubblicitaria) (Video), ma anche prenotare un servizio attraverso un QR-code apposto su una locandina pubblicitaria o un manifesto con un semplice click. Chiunque, con GRETACITY, avrà la possibilità di emettere dei QR-Code per condividere in rete luoghi,oggetti, iniziative o eventi in un vero e proprio social network che mantiene uno stretto legame con la realtà che ci circonda e nel quale la comunicazione tra gli utenti e con le istituzioni ha un canale bidirezionale: la città comunica ai cittadini e i cittadini comunicano con la città.